Uno spettacolo multisensoriale scritto e interpretato da Stefano de Majo, che unisce il teatro, la scultura e la videoart.
Un viaggio immaginifico e visionario tra palcoscenico teatrale e grande schermo cinematografico.
Facendo seguito ai successi di analoghe rappresentazioni multidisciplinari, con le quali l’autore recitò di fronte alle immagini in movimento delle opere, con personaggi quali Leonardo, Caravaggio e Turner, è ora la volta di Canova, lo scultore che apri l’era moderna.
Un redivivo Antonio Canova, ci mostrerà in carne ed ossa sulla scena, la sua rivoluzionaria visione della scultura attraverso il confronto con Bertel Thorvaldsen, con il quale, a cavallo tra il ‘700 e l’ ‘800, rivisitò tutta la visione classica dell’arte scultorea, in un’ottica già contemporanea.
Il confronto tra i due massimi e incontrastati rappresentanti della scultura moderna, riporterà alla luce anche l’opera del narnese Diofebi.
La videoart di Paul Harden Ackagi e i movimenti scenici di performers, danzatore e musicista in scena renderanno vive le sculture, perché “…nel marmo vive la carne”
Al flauto Emanuela Boccacani, movimenti scenici Chiara Cavalieri e Simone Martinelli.

Venerdi 19 novembre ore 21,00  Politeama Cityplex Terni

Domenica 28 novembre ore 17,00 Auditorium San Domenico Narni

Gli eventi del TFF si svolgeranno nel rispetto delle direttive nazionali in materia di prevenzione della diffusione del COVID-19. Obbligatorio per l’accesso mostrare il Green Pass ed indossare la mascherina.